ISTITUTO ITALIANO PER GLI STUDI FILOSOFICI

home

APPELLO PER LA FILOSOFIA

Nonostante sia da tutti riconosciuta l'indifferibilitÓ di un confronto razionale delle esperienze culturali del mondo, l'incontro tra le diverse civiltÓ Ŕ stato ed Ŕ segnato da un appiattimento dei costumi e delle forme espressive, oppure dalla perdita della memoria storica: piuttosto che le rispettive virt¨, ciascuna civiltÓ scambia con le altre i difetti, gli aspetti deteriori.
In quel crogiuolo di civiltÓ che fu il mondo classico, Ŕ sorto un vitale e perpetuo alimento: la riflessione filosofica, un sapere che ha contraddistinto la nostra storia e a cui dobbiamo i tratti distintivi della nostra civiltÓ. Tuttavia l'atteggiamento della societÓ contemporanea verso la filosofia non appare adeguato ai problemi del presente. Nelle scuole di molti paesi, l'insegnamento della filosofia e della storia del pensiero scientifico Ŕ da sempre ignorato o si riduce sempre pi¨: milioni di giovani studenti ignorano finanche il significato del termine filosofia. Noi educhiamo talenti tecnico-pratici e atrofizziamo il genio dell'invenzione filosofica. Ne consegue che vi sono sempre meno persone che comprendono - o sono effettivamente in grado di comprendere - la connessione dei fattori che costituiscono la realtÓ storica. E invece oggi il mondo ha pi¨ che mai bisogno di forze creative. Per stimolare la creativitÓ abbiamo bisogno di una educazione al giudizio e perci˛ di uomini educati alla filosofia.
Rivolgiamo dunque un appello a tutti i parlamenti e governi del mondo perchÚ venga confermato e rafforzato, o introdotto a pieno titolo, in tutte le scuole lo studio della filosofia nel suo corso storico e nella sua connessione con le scienze - dal pensiero greco al pensiero delle grandi civiltÓ orientali fino all'oggi - come indispensabile premessa ad un autentico incontro tra i popoli e le culture e per la fondazione di nuove categorie che superino le contraddizioni attuali e orientino il cammino dell'umanitÓ verso il bene.
In questa straordinaria e sconvolgente ora della storia, quando il termine umanitÓ comincia ad assumere il significato di tutti gli uomini, vi Ŕ necessitÓ di un orientamento civile.
Vi Ŕ necessitÓ della filosofia.
30 novembre 1992

Primi promotori e sottoscrittori:
Remo Bodei; Ferdinando Bologna; Reinhard Brandt; Massimo Cacciari; Massimo Capaccioli; Vincenzo Cappelletti; Gaetano Cingari; Francesco Cossiga; Biagio De Giovanni; Francesco De Martino; Jacques Derrida; Hans-Georg Gadamer; Henri Gouhier; Tullio Gregory; Jean Guitton; Nicola Mancino; Gerardo Marotta; Vittorio Mathieu; Walter PedullÓ; Ilya Prigogine; Giovanni Pugliese Carratelli; Paul Ricoeur; Giorgio Salvini; Adriano Rossi;Gianni Vattimo.

Antonio Bassolino, Sindaco di Napoli;
Samuel R. Insanally, Presidente delle Nazioni Unite;
Egon Alfred Klepsch, Presidente del Parlamento Europeo;
Antonio La Pergola, Presidente Commissione Cultura del Parlamento Europeo;
Franšois Mitterrand, Presidente della Repubblica Francese.

Eduardo Acosta MÚndez; Simonetta Adamo; Francesco Adorno; Mario Agrimi; Raffaele Ajello; Antonina Alberti; Giancarlo Alisio; Assunta Altamura; Jean-Claude Ambach; Julia Annas; Court Antoine; Jean Robert Armogathe; Graziano Arrighetti; Vincenzo Astarita; Micheline Aufrant; Marina Ayala; Bronislav Baczko; Richard Bark-Jones; Jonathan Barnes; Antonio Barone; Raffaele Basile; JosÚ Antonio Belenguer Prieto; Roger Bellet; Carlos Belloso; Egidius Berus; Olivier Bloch; Jean Bollack; Carmine Borreca Pamerano; Francisco Bravo; Jean-Louis Brochen; Christine Buci-Glucksmann; Eduardo Caianiello; Sylvain Caille; Giuseppe Cantillo; Eugenio Caponi; Iliana Cardoso L.; Angelo Casanova; Paolo Casini; Gaetano Castorina; Francesco Castro; Luis Castro Leiva; Umberto Cerroni; Niculae Cerveni; Giampaolo Cesare; Carlo Ciliberto; Diskin Clay; Paul Cobben; Gaetano Coduti; Raffaele Colapietra; Rafael Tomas Colderz; Umberto Colombo; Giovanni Conso; Claude-Michel Corcos; Nestor Louis Cordero; Michael Cosgrave; Girolamo Cotroneo; Philippe Cuvillier; Guido D'Agostino; Felipe De La Fuente; Girolamo De Liguori; Romeo De Maio; Luigi De Matteo; Jas De Mul; Gabriele De Rosa; Luigi De Rosa; Carla Sabine De Rosa; Hent De Vries; Maurice de Gandillac; Francesc de Paula Caminal Badia; AndrÚ Decocq; Patrich Dernhier; Massimo Desiato; Giovanni Di Nola; Reginaldo Di Piero; Julia Dick; Margherita Dini Ciacci; Bernhard Dombek; Massimo DonÓ; Tiziano Dorandi; Bernard Du Granrut; Otto Duintier; Jean Ehrard; Antoinette Ehrard; Luis Miguel Enciso Recio; Adriano Fabris; Jean-Henry Farne; Matilde Ferrario; Maurizio Ferraris; Georges Flecheux; Mario Forte; Don P. Fowler; Vincent Fuccillo; Marc Fumaroli; Vittorio Gabriel; Monica Gale; Tristano Gargiulo; Romano Gasparotti; Gabriele Giannantoni; Marcello Gigante; Vincenzo Giura; Sergio Givone; Giovanni Grasso; Aurora Gregoraci; Guido Grimaldi; Renato Grispo; JŘrgen Hammerstaedt; Herbert Heidland; Yves Hersant; Annick Hingrez; Karlheinz HŘlser; Giovanni Indelli; Paula Jacob; Jean Louis Jam; Richard Janko; Guichardet Jeannine; Timothy H. Johnson; Janos Kelemen; David Konstan; Vaclav Kram; Luciano Landolfi; Pierre Latournerie; Simon Laursen; Gaspare Lavegas; Raoul Legier; Michel Lerner; Christian Lestournelle; Harry Lintsen; Alfonso Maria Liquori; Pascale Lismmonde; Emilio Lledo Inigo; Agostino Lombardo; Francesca Longo Auricchio; Jan Dirk Loorbach; Marino Maffei; Xavier Magnee; Dacia Maraini; Francois Marotin; Livia Marrone; Franšois Martineau; AndrÚs MartÝnez Lorca; Anna Masoni Rainero; Giovanni Mastroianni; Aldo Masullo; Ernesto Mayz Vallenilla; Pasquale Mazio; Gottfried Michellmann; Garcia Jesus Mingueld; Nullo Minissi; Fernand Moeykens; Michel Mollat; Armando Montanari; Franco Montemagno; Fabio Morales; Edgar Morin; Antonino Murmura; Salvatore Natoli; Robert Newman; Nuccio Ordine; Maurizio Pagano; Renato Parascandolo; Antonio Parlato; Antonio Pasquali; Maria Gabriella Pasqualini; Adolfo Perez Esquivel; Alain Perrinjaquet; Annie Petit; Massimo Piattelli Palmarini; Bruno Pinchard; Margherita Pinera; Stefano Poggi; Andrea Poma; Livia Pomodoro; Alain Pons; James Porter; Enzo Puglia; Raffaele Quaranta; Rosalba Ragosta; Amadeu Recasens; Jacques Revel; Giuseppe Riconda; Lea Ritter Santini; Carla Rocchi; Fernando Rodriguez; Nancy Angelo Rodriguez; Sergey A. Romaschko; Luis Miguel Romero Villafranca; Pier Aldo Rovatti; Mauro Rubino Sammartano; Mario Ruggenini; Francesco Sabatini; Clelia Sarnelli Capua; Armando Savignano; Paolo Savona; Giuseppe Scalera; Alessandro Schiesaro; Ernst GŘnther Schmidt; Giampiera Sdino; David Sedley; Gerhard Seel; Alain Segonds; Arturo Serrano; Emanuele Severino; Angelo Sica; Livio Sichirollo; Carlo Sini; Jan Sperna Weiland; Emidio Spinelli; Walter Spoerri; Serban Stati; Attilio Stazio; Jo Stevens; Adriano Tassi; Ida Teresi; Nicolas Tertulian; Mario Tilli; Francesco Tomatis; Vittorio Torre; Marisa Tortorelli Ghidini; Berna Toscani; Imre Toth; Aldo Trione; Silvio A. Ulivi; Paolo Ungari; Pedro Pablo Urriola F.; Michel Valenzi; Paolo Valesio; Georges Vallet; Alfredo Vallota; Michel Valticos; Karel Van Alsenoy; Koo Van Der Wal; Maartin Van Nierop; Eduardo Vasquez; Alessandro Vattani; Pietro Vecchione; Cornelis Verhoven; Raquel Vinaccia; Vincenzo Vitiello; Jean-Noel Vuarnet; Roque Carrion Wam; Ianos Welemen; Willen Wiarda; Corima Yoris; Krzysztof Zaboklicki; Luciano Zagari; Italo Zoma.

home