ISTITUTO ITALIANO PER GLI STUDI FILOSOFICI

home

           invito alla lettura

Francesco Blasi - Antonio Mancini:
Torturare e curare
Un delirio psichiatrico

scarica il libro in pdfQuesto piccolo libro dice di psichiatria e di tortura. Oggi a Napoli, come altrove, i sofferenti psichici sono torturati in vario modo: abbandonati, lasciati soli, sommersi da farmaci, legati, privi di speranza e aggrappati all’assegno di invalidità. Con loro vivono i familiari prossimi, sgomenti e rassegnati, coraggiosi e pessimisti, attenti e non domi. I sofferenti psichici vorrebbero ritrovare le parole per dire della loro paura e angoscia, dei loro fallimenti, dei sogni, della propria solitudine. Ed invece trovano solo silenzi, farmaci e, nei casi migliori, un paternalistico reinserimento nella società, la stessa che li ha espulsi e di cui non capiscono più nulla. Essi, i sofferenti, gli esclusi, i torturati, guardano spesso gli operatori della cura con estremo sospetto e con paura, talvolta con fiducia e con apertura. Ad entrambi questo lavoro è dedicato, senza alcuna pretesa, ma con il desiderio forte di aprire orizzonti di lotta e di consapevolezza.

scarica il libro in pdf

Francesco Blasi (1959), napoletano, psichiatra. Ha scritto Scissioni parallele. L'estinzione della schizofrenia, Psicodrammafurtodelpensiero, con E. De Notaris e C. Petrella, ha curato Il lavoro perverso. Il mobbing come paradigma di una psicopatologia del lavoro. È stato presidente dell' Associazione Sergio Piro.

Antonio Mancini (1955), napoletano, psichiatra. Lavora a Napoli in un servizio di salute mentale dell’ASL Napoli 1 centro. Ha studiato a lungo con Sergio Piro di cui ha scritto una biografia scientifica intitolata Le dimensione dell’accadere. Ha scritto un libro sul self help in salute mentale intitolato Il paradosso della cura e ha curato il libro Prassi trasformazionali in campo di esclusione antropica. È membro dell’associazione Sergio Piro.
 

home