https://www.viagrageneriquefr24.com/ou-acheter-du-viagra-en-pharmacie/

Seminari dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

Tutte le iniziative, ove non altrimenti specificato, si svolgono nella sede dell'Istituto e sono aperte al pubblico.

“Comprendere la mente”: l’eredità di Wittgenstein alla luce degli sviluppi della filosofia della mente contemporanea

19-22 ottobre 2020, ore 16

 Laboratorio

“Comprendere la mente”: l’eredità di Wittgenstein alla luce degli sviluppi della filosofia della mente contemporanea
A cura di Simona Tiberi (Università di Perugia)

 
Lunedì 19 ottobre 2020
Silvana Borutti (Università di Pavia)
“Sentire come” e “sentire con”: comprensione ed esperienza degli altri in Wittgenstein

 Martedì 20 ottobre 2020
Marina Sbisà (Università di Trieste)
Wittgenstein. Dal solipsismo indicibile all’intersoggettività praticata

Mercoledì 21 ottobre 2020
Simone Gozzano (Università dell’Aquila)
Wittgenstein, stati mentali e disposizioni

 Giovedì 22 ottobre 2020
Massimo Marraffa (Università Roma Tre)
Wittgenstein e il problema della conoscenza di sé

La visione terapeutico-grammaticale della filosofia come liberazione dai “crampi” del linguaggio mentalistico e psicologico opera nel secondo Wittgenstein seguendo linee carsiche di investigazione di fenomeni quali l’intenzionalità, la comprensione, il significato, la procedura del seguire una regola, la percezione, l’approccio alle menti altrui, il linguaggio delle sensazioni, a partire comunque da una posizione antifondazionalista (sul piano epistemologico) e anticognitivista (sul piano psicologico). Con l’indebolirsi, a partire dagli anni ’80 del secolo scorso, dell’originario paradigma cognitivista funzionalista dello studio della mente, attraverso gli sviluppi più recenti delle neuroscienze e il raffinarsi degli strumenti concettuali e metodologici che consentono di segnalare in modo nuovo le differenze nell’analisi di livelli del mentale (livello scientifico-neurofisiologico, livello sub-personale di elaborazione di informazioni, livello fenomenologico o personale della coscienza, dimensione della coscienza “incorporata” e della coscienza “estesa”), si assiste oggi ad un possibile rinnovato confronto con le riflessioni del filosofo austriaco circa alcuni tra i temi centrali del dibattito sulle teorie della mente contemporanee: il problema delle altre menti, la natura fenomenica del vissuto o dei qualia, il problema dell’internismo/esternalismo del significato dei contenuti mentali, quello dell’autocoscienza e dell’autoinganno.


cpr near me