Stampa questa pagina

Ontologia relazionale e identità plurale

7 febbraio - 27 settembre 2018
(scadenza bando 21 gennaio 2018)

Ciclo di seminari sull’idealismo tedesco

Ontologia relazionale e identità plurale. La lezione della filosofia tedesca classica e dei suoi ‘svolgimenti’ o riprese

a cura di Marco Ivaldo

 

Bando

L’Istituto Italiano per gli Studi Filoso ci mette a disposizione per la partecipazione al seminario Ontologia relazionale e identità plurale 5 borse di formazione dell’importo di 350 euro (lordi) per i residenti in Campania e 5 borse di formazione dell’importo di 1200 euro (lordi) per i non residenti. Le borse sono riservate ai giovani che abbiano conseguito la laurea magistrale dopo il 1° gennaio 2012. Le domande di partecipazione, con le motivazioni scienti che, corredate dai recapiti telefonici, dal curriculum degli studi e da una copia del certi cato di laurea con i voti riportati nei singoli esami devono pervenire in formato digitale al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando il titolo del seminario. La borsa di formazione prevede l’obbligo di frequenza e la presentazione di una relazione nale (max 25.000 battute) da consegnare entro il 28 ottobre 2018, che potrà eventualmente essere pubblicata sul sito dell’Istituto. All’atto del ricevimento della relazione verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Data di scadenza per la presentazione della domanda: 21 gennaio 2018.

Programma


7-9 febbraio 2018, ore 16
Gaetano Rametta (Università degli Studi di Padova)
Ontologia relazionale e identità – attraversando Fichte

22-24 maggio 2018, ore 16
Francesco Tomatis (Università degli Studi di Salerno)
Indifferenza, relazione, differenza – su Schelling

11-13 giugno 2018, ore 16
Giuseppe Cantillo (Napoli)
L’identico, l’altro, lo spirito - attraversando Hegel

25-27 settembre 2018, ore 16
Paolo Vinci (Università degli Studi di Roma “Sapienza”)
Il pensiero di Marx come ontologia dell’essere sociale
– rileggendo Lukàcs