https://www.viagrageneriquefr24.com/ou-acheter-du-viagra-en-pharmacie/

Archivio delle attività

Tutte le iniziative, ove non altrimenti specificato, si svolgono nella sede dell'Istituto e sono aperte al pubblico.

Eugenio Garin - “Il ritorno dei filosofi antichi. Dal secolo XIV al XVI” (5/5)

Quinta lezione
Napoli, 14 maggio 1982

Verso una nuova fondazione della scienza

All'inizio del Cinquecento la spinta al recupero di testi scientifici e filosofici antichi finisce per convergere con una rinnovata concezione del sapere. Con Giovanni Pico della Mirandola si fa strada l'idea della libertas philosophandi. Ogni scuola, ogni pensiero, produce una visione parziale del mondo; eppure tutte rimandano a una radice unitaria. Il filosofo non deve allora chiudersi in alcuna posizione, ma operare per un processo infinito di avvicinamento alla verità. Alla concordia promossa da Giovanni fa da contraltare l'atteggiamento del nipote Gianfrancesco Pico, che assecondando il ricorso di Savonarola allo scetticismo di Sesto Empirico per appoggiare il trionfo della fede, considera le vedute contraddittorie dei filosofi evidenza della debolezza della ragione umana. Tuttavia, per una sorta di astuzia della ragione, e grazie alla congiunta influenza di Sesto empirico e del Platone dei dialoghi socratici e dei dialoghi logici, questi motivi finiscono per condurre alla consapevole messa in discussione dei fondamenti del sapere delle singole scienze, della loro classificazione, dei loro metodi, e all'idea di filosofia come sapere critico.

  • Leon Battista Alberti. Congrès international de Paris (10-15 avril 1995). Sous la direction de Francesco Furlan, Pierre Laurens, Sylvain Matton. Actes édités par Francesco Furlan avec la collaboration de A.P. Filotico, I. Giordano, P. Hicks, S. Matton, L.Vallance. Aragno, Torino; Vrin, Paris 2000.  (Nova Humanistica: Essais) (De Pétrarque à Descartes; 66)

  • Leon Battista Alberti, Grammatichetta / Grammaire “De la langue toscane”, précédée de Ordine délle laettére / Ordre des lettres. Édition critique, intro- duction et notes par Giuseppe Patota.Traduction de l’italien par Laurent Vallance. Paris: Les Belles Lettres, 2003. (Leon Battista Alberti, Opera omnia / Œuvres complètes, 7) (Les Classiques de l’humanisme: Textes; 19)

  • Leon Battista Alberti, Rime / Poèmes, suivis de la Protesta / Protestation. Édition critique, introduction et notes par Guglielmo Gorni.Traduction de l’italien par Marco Sabbatini.Avant-propos par Francesco Furlan. Les Belles Lettres, Paris 2002.244 p. (Leon Battista Alberti, Opera omnia / Œuvres complètes, 10) (Les Classiques de l’humanisme: Textes; 14)

  • Leon Battista Alberti (1404-72) tra scienze e lettere. A cura di Alberto Beniscelli e Francesco Furlan. Introduzione di Francesco Furlan. Accademia Ligure di Scienze e Lettere, Genova 2005. (Collana di Studi e Ricerche / Accademia Ligure di Scienze e Lettere; 37)

  • Gian Mario Cao, Scepticism and Orthodoxy. Gianfrancesco Pico as a Reader of Sextus Empiricus, with a Facing Text of Pico’s Quotations from Sextus, Fabrizio Serra, Pisa 2007 (Bruniana & Campanelliana / Supplementi; 22: Materiali; 3)

  • Girolamo Savonarola, Trattato sul governo di Firenze, a cura di Elisabetta Schisto. Introduzione di Michele Ciliberto, Editori Riuniti, Roma 1999 (Biblioteca del Pensiero Italiano; [3])

Letto 437 volte

Cerca

« Giugno 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30