Istituto Italiano per gli Studi Filosofici Press

Traducibilità. Esperienze di relazionalità intermediale

A cura di Chiara Caiazzo, Lorenzo De Donato e Roberta Martucci

Autori vari
ISBN 978-88-7723-215-1
Pagine: 316
Anno: 2024
Formato: 11,5 x 19,5 cm
Collana: Costellazioni, 20

Sino a oggi indagato soprattutto grazie alla filosofia gramsciana, il concetto di traducibilità si estende oltre il mero atto della traduzione, abbracciando un vasto panorama di possibilità di dialogo e integrazione tra diversi sistemi di comunicazione umana. Un concetto dinamico che si manifesta in varie forme, coinvolgendo sia i tradizionali media verbali e visivi, sia i nuovi media tecnologici. Le autrici e gli autori di questa raccolta di saggi approfondiscono tale declinazione teorica in contesti tanto artistici quanto teoretici, attraverso tre sezioni tematiche incentrate sulle interazioni tra relazione e intermedialità; semiotica e performatività; esperienza, corpo e immagine. Emergeranno riflessioni originali sulla relazionalità tra forme di espressione, sull’importanza della performance corporea e sull’interazione tra soggetto e oggetto nell’esperienza estetica. Lo scopo è promuovere un’idea di estetica cooperativa e integrata, evidenziando la ricchezza e la complessità della possibilità di applicare il concetto della traducibilità nel contesto contemporaneo.

 

INDICE

Introduzione di Chiara Caiazzo, Lorenzo De Donato, Roberta Martucci

SEZIONE I
RELAZIONE E INTERMEDIALITÀ

Una manifesta vitalità. Hegel, il vivente e l’Ideale di Davide Mogetta

«Du gleichst dem Geist den du begreifst, nicht mir!». Traduzioni intersemiotiche e visioni teomorfiche nella scena goethiana dello Spirito della terra (Goethe, Faust I) di Alberto Merzari

L’identità dell’opera lirica nell’epoca della sua traducibilità tecnica di Lorenzo De Donato

SEZIONE II
SEMIOTICA E PERFORMATIVITÀ

Sull’intraducibilità del segno. Roland Barthes e i limiti dell’interpretazione di Marco Raio

Per una traducibilità performativa. La politicità del segno nella moda di Chiara Caiazzo

Tradire il presente di Giovanni Passariello

SEZIONE III
ESPERIENZA, CORPO E IMMAGINE

Il corpo come polo traduttivo di Maria Vittoria Battaglia

Tra immagini e parole. Tradurre la durata di Virginia Di Bari

Traducibilità come nesso relazionale e forma aperta nell’esperienza estetica. Indagine sulla creatività, il corpo e l’immagine di Roberta Martucci

Indice dei nomi

Letto 390 volte